Lezioni di ultracicloturismo: il valore di un sorriso

Daniele Tusa prima tappa
Print Friendly, PDF & Email

Un paio di pedalate sulle basole in prossimità del Teatro Massimo di Palermo. Comincia così, oggi alle 7.00 circa, la prima tappa del Periplo 2017 di Daniele Tusa.

A tappa conclusa, parliamo con Daniele al telefono, per sapere come è andata. Ci racconta che è stato scortato da Adriano Tusa nella prima parte della tappa e di questo gli è grato. Ci racconta anche che il tratto Trapani-Marsala-Mazara gli è piaciuto perchè è perfetto per il cicloturismo e che la Sicilia ha regalato, a lui e alla sua bicicletta Basso, i primi commoventi paesagi fra cielo, mare e terra.

IMG_20170406_070239

Ci racconta anche che ad una cinquantina di chilometri da Sciacca, ha trovato l’amico Mario Tulone, proprietario del B&B Olivella che con un sorriso lo ha accolto ed accompagnato fino alla sua struttura aderente al circuito degli Albergabici quindi dotato di tutto l’occorrente per i ciclisti e cicloturisti.

Daniele sorride ancora e ci dice che non poteva sperare di meglio dopo 250 km: “trovare un alloggio confortevole e accogliente anche per i ciclisti, un tramonto commovente ed il sorriso di un amico ad aspettarmi”.

Vai Daniele, pedala e porta con te il cuore selvaggio della Sicilia!

Rispondi