Dario Li Vigni - La biomeccanica da passione a professione

Dario Li Vigni, è un biomeccanico professionista e un preparatore tecnico che si è formato presso la scuola Born To Run di Giovanni Camorani (visita il sito) apprendendo i principi di Biomeccanica, Test funzionali, Preparazione Ciclistica, Training respiratorio e Integrazione alimentare biologica. 

 

Dal 2016 il Laboratorio Tecnico “Living Cycling – Born to Run System by Camorani” di Palermo è un punto di riferimento per la preparazione atletica e biomeccanica per un gran numero di ciclisti siciliani, che hanno potuto migliorare le proprie prestazioni sportive in modo sano, pulito e sicuro. 

 

Dario crede nelle potenzialità della Sicilia come frontiera della biomeccanica e del metodo Born To Run quindi ha deciso di trasmettere i fondamenti di questa metodologia così da aiutare un numero crescente di ciclisti amatoriali o professionisti ad evitare le insidie e i problemi derivanti da uno scorretto svolgimento dell’attività ciclistica.

dalla meccanica di precisione alla biomeccanica

Dario è un esempio di determinazione e costanza da prendere a modello, la sua passione per la meccanica di precisione lo ha sempre condotto verso professioni che richiedessero di mettere ordine al caos. Fin da giovanissimo è sempre stato attratto dai meccanismi e dalla loro complessa precisione, tanto da scegliere il commercio di orologi come professione per un lungo periodo.

Un giorno, sfogliando una rivista di ciclismo, Dario legge un articolo sulla biomeccanica. Il colpo di fulmine è immediato: la meccanica che lo appassiona tanto è al centro dei complessi calcoli che consentono ai ciclisti di migliorare le proprie prestazioni sportive.

Incomincia così uno studio approfondito sulle tecniche e sui metodi più diffusi ma i tipi come Dario non si accontentano mai e la sola conoscenza non era abbastanza, lui voleva trasformare questa passione in una professione! 

La soluzione arriva quando Dario viene a conoscenza del metodo Born To Run di Giovanni Camorani: un metodo credibile, efficace e pulito che prevede una simbiosi olistica fra biomeccanica, test funzionali, preparazione ciclistica, training respiratorio, training indoore integrazione alimentare biologica. 

Dario era sicuro, che quella fosse l’opportunità che aspettava da tempo. Con determinazione e caparbietà  intraprende la formazione completa e, dopo avere sostenuto gli esami previsti dal protocollo “Born To Run”, ottiene il tanto agognato attestato e l’autorizzazione come Operatore ufficiale B+R.

Uno sport individuale, impegnativo ed estremamente personalizzato come il ciclismo necessita di una pianificazione e una preparazione perfetta, specifica e su misura che spesso gli amatori o i ciclisti “fai da te” sottovalutano (affidandosi a biomeccanici, tecnici e preparatori improvvisati) o addirittura tralasciano, arrivando ad allenarsi male, talvolta in maniera inadeguata, talvolta arrivando al tristemente famigerato “overtraining”, col risultato di compromettere il proprio equilibrio psico-fisico e di conseguenza l’intera stagione agonistica.

Il ciclismo moderno (agonistico, ma anche amatoriale) richiede oggi una preparazione in grado di sviluppare le capacità individuali attraverso posture su misura e programmi differenziati, considerando parimenti le diverse esigenze agonistiche e fisiche, ma anche lavorative e familiari, ascoltando esigenze ed obiettivi.

Il moderno Preparatore tecnico, oggi, deve svolgere anche il ruolo di motivatore in grado di portare l’atleta ad un’ottimale forma psico-fisica, al fine di svilupparne le potenzialità e ottenere, a seconda degli obiettivi personali, i migliori risultati sportivi o, semplicemente, completare un’intera stagione con assoluta soddisfazione.

Per noi di “Born to Run” l’attività del moderno Preparatore tecnico nel ciclismo deve articolarsi secondo cinque fasi:
1) Verificare lo stato posturale, fisico e psichico dell’atleta attraverso visite interlocutorie e test biomeccanici e potenziali specifici con adeguate strumentazioni.
2) Elaborare i dati ed assegnare la corretta posizione in bicicletta, un piano d’allenamento personalizzato e suggerire un piano di integrazione efficace, naturale e sostenibile.
3) Verificare l’adattamento alla nuova posizione e la corretta esecuzione dell’allenamento attraverso esercizi specifici, controlli periodici e contatti regolari con l’atleta per ascoltarne le sensazioni e supportarlo, motivandolo regolarmente.
4) Analizzare i risultati raggiunti dall’atleta e la condizione fisica corrente attraverso nuovi test.
5) Elaborare nuovamente i dati per verificare i progressi raggiunti e valutare eventuali modifiche del piano d’allenamento iniziale.

Ovviamente per poter svolgere al meglio la propria attività e conseguire i migliori risultati possibili, il Preparatore tecnico deve poter contare sulla piena fiducia e collaborazione incondizionata dell’atleta.

Nel ciclismo moderno, è dunque fondamentale affidarsi a Biomeccanici e Preparatori tecnici competenti e certificati, che stabiliscano come priorità professionale il benessere psico-fisico e la soddisfazione dei propri atleti, monitorandoli costantemente nelle varie situazioni che possono presentarsi durante l’intera stagione, al fine di sviluppare insieme strategie ed obiettivi per un’attività fisica estremamente gratificante.

Segui dario su facebook

Per ulteriori chiarimenti o per un appuntamento presso lo studio:

Dario Li Vigni

Via Pirandello 8 – Palermo

Tel +39 3205399547

darliv@libero.it

 

Mi piace:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: